AGENZIA DELLE ENTRATE - SELEZIONE PER 118 UNITÀ PER FUNZIONARIO TECNICO – ESCLUSIONE INGEGNERI IUNIORES

27/04/2018

Con Prot. n. 75132/2018, la  Direzione Centrale Risorse umane e organizzazione - Ufficio Selezione e inserimento dell'Agenzia delle Entrate ha disposto l'avvio della Selezione pubblica per l'assunzione a tempo indeterminato di complessive 118 unità per la terza area funzionale, fascia retributiva F1, profilo professionale funzionario tecnico.  

Si tratta di una procedura selettiva per l'assunzione a tempo indeterminato di unità da destinare agli uffici dell'Agenzia delle Entrate per le attività relative ai servizi catastali, cartografici, estimativi e dell'osservatorio del mercato immobiliare.

Al punto 2. del bando, che riguarda i requisiti di ammissione, sub a) viene richiesto il possesso del diploma di laurea (DL) in ingegneria o architettura, ovvero laurea specialistica (LS) o laurea magistrale (LM) con tutte le equipollenze previste per legge e quindi con la esclusione dei laureati triennali, mentre sub b) esplicitamente viene richiesta la iscrizione alla sezione A dell'Albo di ingegnere o di architetto, con esclusione dunque degli iscritti alla sezione B. 

Con nota n. 89/18  del 17/04/2018 la Consulta ha richiesto un autorevole intervento del Consiglio Nazionale Ingegneri per sanare una palese irregolarità del bando ed una ingiustificata esclusione di nostri iscritti.

Tale esclusione appare manifestatamente discriminatoria nei confronti dei colleghi in possesso di laurea triennale ed iscritti alla sezione B dell'Albo in relazione a due ordini di fattori:

a) uno di carattere generale, riferendosi la selezione al profilo professionale di "funzionario tecnico", che è un profilo intermedio non certamente apicale come quello dirigenziale;

b) l'altro relativo alle mansioni espressamente previste nel bando, che riguardano servizi catastali, cartografici, estimativi e dell'osservatorio del mercato immobiliare; ambiti che certo richiedono una preparazione universitaria (piuttosto in ragione del profilo professionale che prevede la laurea, in verità) ma non certamente di natura altamente specialistica.

 

In allegato la nota 89/18 che esplcita le motivazioni addotte dalla Consulta.


» Nota 89_18.pdf

Ordini provinciali della Sicilia

Torna su