CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE III PENALE – SENTENZA 1 LUGLIO 2009 N° 26928.

04/08/2009

Realizzazione di una tettoia – Qualificazione tecnico-giuridica di pertinenza – Esclusione – Struttura che diventa parte integrante dell’edificio cui aderisce – Configurabilità – Motivi – Differenza tra il concetto di pertinenza urbanistica  e quella dettata dal codice civile – Conseguenze – Permesso di costruire  ai fini della realizzazione della tettoia – Necessità – Mancanza – Reato edilizio – Configurabilità (DPR. 380/2001, articolo 44).

 

In materia urbanistica la tettoia di un edificio non rientra nella nozione tecnico – giuridica di pertinenza, ma costituisce piuttosto parte integrante dell’edificio cui aderisce. In urbanistica, infatti, il concetto di pertinenza ha caratteristiche sue proprie, diverse da quelle definite dal codice civile riferendosi ad un’opera autonoma dotata di una propria individualità, in rapporto funzionale con l’edificio principale, laddove la parte dell’edificio appartiene senza autonomia alla sua struttura. Ne consegue che anche la realizzazione di una tettoia necessita del permesso di costruire e che, in assenza, si configura il reato di costruzione abusiva.

Ordini provinciali della Sicilia

Torna su